Hello world

Welcome to wiki This is your first post. Edit or delete it, then start blogging!

Pubblicato in Cuore di Milano | Lascia un commento

Hello world

Welcome to wiki This is your first post. Edit or delete it, then start blogging!

Pubblicato in Cuore di Milano | Lascia un commento

Hello world

Welcome to wiki This is your first post. Edit or delete it, then start blogging!

Pubblicato in Cuore di Milano | Lascia un commento

Hello world

Welcome to wiki This is your first post. Edit or delete it, then start blogging!

Pubblicato in Cuore di Milano | Lascia un commento

Hello world

Welcome to wiki This is your first post. Edit or delete it, then start blogging!

Pubblicato in Cuore di Milano | Lascia un commento

I nuovi Navigli Milanesi. Storia per il futuro

Continua il sostegno della nostra associazione culturaleAпїЅalle iniziative messe in campo dal Politecnico per la riapertura dei Navigli milanesi sul loro storico tracciato. Anche in questa occasione, il Multiverso, lo fa fornendo gratuitamente ben 5 delle 18 immagine tratte dalla mostra fotogafica on-line aпїЅ?Naviglio, Cuore di MilanoaпїЅ? per essere pubblicate all’interno del nuovo libro curato dai professori Antonello Boatti e Marco Prusicki che A? stato presentato lo scorso 20 marzo all’Urban Center in Galleria Vittorio Emanuele a Milano alla presenza del sindaco.

Il libro dal titolo “I nuovi Navigli Milanesi. Storia per il futuro” fornisce in modo chiaro e comprensibile al pubblico aggiornamenti e vari approfondimenti sugli sviluppi dello Studio di FattibilitAпїЅ per la Riapertura dei Navigli milanesi, per la prima volta raccolti e raccontati in volume di 352 pagine illustrate, che segna un importante traguardo verso il progetto di riapertura dei Navigli.

Riaprire i Navigli milanesi vuole dire recuperare lo storico tracciato di fine Ottocento, oggi occupato in modo esclusivo dalla rete viaria, realizzando cosAпїЅ un sistema continuo costituito da un canale e una pista ciclabile che distribuiscano nuova qualitAпїЅ urbana in modo omogeneo da periferia a periferia, passando per il centro. Un’occasione storica per il rilancio di Milano anche dal punto di vista turistico e un progetto per una nuova visione della cittAпїЅ sul piano ambientale e del paesaggio urbano.

Pubblicato in Cuore di Milano | Lascia un commento

Cronaca della serata di Fantafisica del 5 agosto 2017

Lo scorso sabato sera la nona edizione dellaпїЅпїЅiniziativa di Fantafisica aпїЅ?con il naso allaпїЅпїЅinsA?aпїЅ? intitolata aпїЅ?Aspettando la notte di San LorenzoaпїЅ?. Dopo una breve introduzione di Gianni Bianchi dellaпїЅпїЅAssociazione Amici della Cascina, il fantastrofisico Igor Proverbio ci ha accompagnato con la luce di una candela, per circa unaпїЅпїЅora di Introduzione allaпїЅпїЅosservazione del cielo dellaпїЅпїЅestate 2017. Varia la provenienza dei numerosi partecipanti allaпїЅпїЅevento in una serata eccezionalmente calda che ha visto la possibilitAпїЅ di vivere il contesto della cascina da una prospettiva diversa. Molti avventori hanno infatti raccolto laпїЅпїЅinvito ad assistere da sdraiati allo spettacolo del cielo notturno incorniciato dalla Cascina Linterno in un contesto avvolgente che rende questo evento unico.

aпїЅ?Non A? una conferenza divulgativa, ma qualcosa di piA?aпїЅ?: il segreto della Fantafisica A? laпїЅпїЅintreccio di tematiche astronomiche con poesia, musica, leggenda e fantasia, in un filo conduttore che si A? snodato nella prima parte dellaпїЅпїЅevento tra le vicende di Charles Messier, il cacciatore di comete celebrato a 200 anni dalla scomparsa, e il suo celebre catalogo; il passaggio della stazione spaziale durante il quale i partecipanti hanno idealmente salutato il nostro astronauta Paolo Nespoli; la spettacolaritAпїЅ delle stelle cadenti e della potenza degli storici impatti meteoritici; laпїЅпїЅillustrazione del cielo del mese e dei prodigi della missione Cassini che si tufferAпїЅ su Saturno tra pochi giorni; la meravigliosa danza della librazione lunare sulle note di Mozart.

La seconda parte dellaпїЅпїЅevento ha registrato unaпїЅпїЅeccezionale partecipazione che questaпїЅпїЅanno A? diventata a tutti gli effetti una conferenza divulgativa a vista cielo: laпїЅпїЅosservazione al telescopio di Saturno, dei crateri e delle montagne della Luna che illuminava i campi, le stelle doppie dellaпїЅпїЅOrsa maggiore, le costellazioni estive e qualche stella cadente che A? riuscita a penetrare laпїЅпїЅinquinamento luminoso della cittAпїЅ e il riverbero della luce della Luna sullaпїЅпїЅumiditAпїЅ dellaпїЅпїЅaria della pianura. Da registrare una coda record al telescopio, tanto interesse, tanta emozione, tante domande e discussioni scientifico-filosofiche che ci hanno portato con la mente a teletrasportarci idealmente a centinaia di anni luce dalla Terra. Oltre ore di contemplazione dellaпїЅпїЅirresistibile fascino del notturno agreste terminata solo allaпїЅпїЅuna di notte.

Arrivederci al prossimo appuntamento per le Perseidi del 2018!

Pubblicato in Fantafisica | Lascia un commento

La dedica della serata di Fantafisica 2017

QuestaпїЅпїЅanno ricorre il bicentenario della scomparsa di Charles Messier, laпїЅпїЅastronomo francese conosciuto nel Settecento come il Cacciatore delle Comete, ma rimasto alla storia come autore di uno dei cataloghi celesti piA? popolari.

La caccia alle comete cominciA? con la cometa di Halley. Il ritorno della cometa generA? una fremente attesa nella comunitAпїЅ scientifica tra il 1758 e il aпїЅ?59 dopo 78 anni dalla sua ultima apparizione. La sua comparsa avrebbe confermato le recenti teorie Newtoniane sulla gravitazione. Le ricerche andarono avanti per mesi, molti desistettero, ma Messier non si arrese, mostrA? anzi una costanza impressionante che lo portA? ad osservare la volta celeste consecutivamente per le notti di un anno e mezzo, e a sfidare i rigidi inverni parigini armato di telescopio, candela e un registro su cui appuntare le osservazioni. Per via di alcuni errori di calcolo della traiettoria apparente della cometa, il primato fu ritardato e limitato alla sola Francia. Ma il 1758 diede un primo e inatteso frutto: laпїЅпїЅindividuazione del primo di una serie di oggetti di un catalogo di fama imperitura. Da quell’anno Messier riuscAпїЅ a guadagnare la meritata notorietAпїЅ individuando ben 41 comete, a scoprirne ben 16 mai osservate prima. In contemporanea proseguAпїЅ anche la ricerca degli oggetti dallaпїЅпїЅapparenza ingannevolmente simile a quella delle comete. Quarantacinque oggetti, di cui solo alcuni giAпїЅ noti, tra ammassi stellari, nebulose, galassie e asterismi andarono ad arricchire ilAпїЅCatalogue des NAпїЅbuleuses et des Amas d’AпїЅtoiles pubblicato in prima edizione nel 1774.

La sua intensa attivitAпїЅ nonostante fosse essenzialmente di carattere osservativo lo portA? a una serie di riconoscimenti nazionali e europei, dallaпїЅпїЅInghilterra alla Russia e alla Germania. LaпїЅпїЅossessiva ricerca di comete continuA? costante come la ricerca degli oggetti del catalogo. aпїЅ?Niente assomiglia tanto ad una stella nebulosa, quanto una cometa che comincia ad essere visibile agli strumentiaпїЅ?.AпїЅIl catalogo finale contenente ben 110 oggetti celesti indicati con la lettera aпїЅ?MaпїЅ? seguito da un progressivo fu pubblicato nel 1781 e stampato suAпїЅConnaissance des Temps nel 1784. Ironia della sorte, Charles Messier A? oggi ricordato proprio per via degli oggetti che lo distoglievano dalla sua prima aspirazione, la aпїЅ?caccia alle cometeaпїЅпїЅ. Il suo catalogo A? tuttora molto diffuso soprattutto tra gli appassionati di Astronomia.

Questa e altre sorprese vi attendono nel corso dell’Introduzione all’osservazione del cielo, con il fantafisico Igor Proverbio. Il 5 agosto alle ore 21.00 presso cascina Linterno, via Fratelli Zoia 194, Milano. Non mancate!

Pubblicato in Cuore di Milano | Lascia un commento

Il kit del Fantastronomo

E’ ormai alle porte l’evento di Fantafisica 2017 di introduzione all’osservazione celeste a cura dellaпїЅпїЅastrofisico Igor Proverbio. Anche quest’anno le protagoniste sono le Perseidi. Questo sciame di stelle cadenti ci accompagnerAпїЅ ancora per qualche settimana. Lo strumento preferibile per questo tipo di fenomeno A? sicuramente laпїЅпїЅocchio nudo, quindi equipaggiatevi di plaid o una comoda sdraio, qualche indumento per ripararsi dallaпїЅпїЅumiditAпїЅ della notte, un binocolo per poter osservare eventuali scie lasciate dai bolidi e qualche desiderio per i piA? romantici.

Anche quest’anno Il Multiverso.it mette a disposizione la mappa del cielo della serata in modo che possiate stamparla e usarla lungo laпїЅпїЅosservazione per tracciare le rotte delle stelle cadenti e constatare laпїЅпїЅeffetto del radiante, ossia il convergere delle traiettorie in un punto del cielo collocato nella costellazione di Perseo che sorgerAпїЅ a Est ad inizio serata. E buona caccia a tutti!!

Pubblicato in Cuore di Milano | Lascia un commento

Definizione di Fantafisica

di Igor Proverbio

Con il termine “Fantafisica” amo definire tutte le attivitAпїЅ intellettuali e logiche volte a leggere la Natura (Physis) attraverso gli occhi della fantasia. In Fantafisica nulla A? impossibile. Ogni linguaggio A? ammesso, tecnico, scientifico, filosofico, artistico, ecc. Non esistono luminari di questa eccentrica disciplina. Ogni individuo, ogni gruppo umano A? autorizzato a pensare, a dire la propria e a confrontarsi con gli altri sulla base della logica e dellaпїЅпїЅonestAпїЅ intellettuale.

EaпїЅпїЅ una scienza democratica. Copre le lacune lasciate dallaпїЅпїЅattuale involuzione della scienza che tende a sganciarsi dalla societAпїЅ per interessi privati, per eccesso di specializzazione, per scarsitAпїЅ di divulgatori. Come la Scienza, si basa sulla logica e sulla condivisione A? dellaпїЅпїЅUomo e per laпїЅпїЅUomo. Ha laпїЅпїЅambizione di estendere il campo della Scienza tenendo conto non solo della struttura mentale della singola persona, ma anche di quella della societAпїЅ nel suo complesso con i suoi tempi di apprendimento, con le sue preferenze di modalitAпїЅ di comunicazione. La divulgazione fantafisica si arricchisce di elementi di arte, di filosofia, di strumenti tecnologici, di tecniche psicologiche.

 

Pubblicato in Cuore di Milano | Lascia un commento