Post I – Km Zero e Multiverso

Secondo la��ottica pluridimensionale che il Multiverso ha inaugurato, guardiamo la mondializzazione come una��occasione per promuovere il concetto di Bene Comune. Il Multiverso mette in comunicazione e ospita, attraverso il progetto Cultura km 0, le realtA� a noi piA? vicine per poi allargarsi il piA? possibile ad altre esperienze. Diamo risalto alle realtA� locali e alle possibili connessioni reciproche fra la��ambito urbano, periurbano, extraurbano (i produttori, i Gruppi di Acquisto Solidale, gli artisti, gli intellettuali, i politici, le associazionia��). CiA? permette complessivamente di sviluppare e condividere una coscienza collettiva che, traendo frutto delle piA? svariate esperienze locali in Italia e nel mondo, riesce a dare spazio al dialogo per affrontare grandi problemi globali come quello della nutrizione, della migrazione, delle risorse ambientali e allo stesso tempo individua i presupposti per un futuro modello di sviluppo sociale ed economico sostenibile per l’uomo e l’ambiente. Il Multiverso non individua nessuna connotazione politica, etica o culturale particolare se non quella della��abitare il Multiverso.

Cultura a km 0 A? legata sia alla cultura in senso a�?letterarioa�? (ma il concetto di cultura A? una��invenzione tutto sommato recente) sia per esteso ai modi di vita (economici, politici, ambientali, etici). La Cultura km 0 vuole mettere in risalto e sostenere le politiche della persona e del territorio senza giungere a estremismi direttivi o cecitA� a�?territorialistea�?: la velocitA� dei trasporti, non solo delle persone e delle merci ma anche delle informazioni, ci costringe a pensare il km 0 in un senso paradossalmente planetario (a km a?z), come sarA� possibile farlo? La Cultura Km 0 viene declinata tanto dal punto di vista produttivo (es. filiera corta), quanto dal punto di vista culturale (mirando ad incentivare politiche che lascino le esibizioni pubbliche nei locali e nelle piazze libere dalla burocrazia degli affari e del denaro).

Creiamo un canto a piA? voci, immettiamo parole e pensieri nuovi nel tessuto mondiale, prepariamo la regione e il luogo dove possa germogliare una narrazione planetaria.

Questa voce è stata pubblicata in Sognare la Terra - Cultura KM Zero e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *