Post IV a�� Migrare

a�?Tutti noi attraversiamo frontiere (o dovremmo attraversarle) quando aumentiamo la nostra comprensione delle altre culture, linguaggi, visioni. In questo senso, siamo tutti migranti.a�? (Ann Margaret Sharp, Geraldo)

Il tema della migrazione, della cura della Terra e del rapporto Locale/Mondiale sono direttamente relati e coinvolti. Si incontrano qui due immaginari poli da��attrazione guardati secondo le loro direzioni piA? estreme: da una parte la globalizzazione intesa come la tendenza all’omologazione delle culture secondo una conduzione economica e politica mondiale, dall’altra il localismo, ovvero la chiusura protezionista in un anacronistico provincialismo autarchico. Sembra che entrambi i concetti costituiscano una brutta faccia della stessa medaglia in un periodo storico caratterizzato dalla degenerazione di un progetto mondiale che avrebbe dovuto facilitare lo scambio virtuoso del pensiero, delle persone e delle merci. Proprio questa cieca contrapposizione di opposti ci spinge ad aprire gli occhi e la mente, permettendoci di considerare il prodotto di questi due concetti negativi (in quanto ciascuno di essi vuole privarci del suo immaginato opposto) come una�� unica grande positivitA�, ovvero una occasione. E’ possibile infatti che il globale e il locale non si escludano. Si puA? pertanto considerare, partendo da tali presupposti, la globalizzazione come un fenomeno positivo che, in questo caso, significhi la��unirsi, il cercarsi, la��incontrarsi reciproco di culture locali. Bisogna avviare un processo virtuoso che utilizzi gli strumenti stessi che la globalizzazione ci presenta, come ad esempio la rete, promuovendo la piA? ampia A? varia condivisione dei saperi.

Questa voce è stata pubblicata in Sognare la Terra - Cultura KM Zero e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>