La cometa ISON sta arrivando!

La tanto attesa cometa ISON passerA� nel punto di massimo avvicinamento alla Terra chiamato perielio proprio il 28 di questo mese. La sua chioma si sta gonfiando a vista d’occhio man mano che si avvicina al Sole. L’incontro ravvicinato comporta shock termici e gravitazionali straordinari! Se dopo questo “giro di boa” rimarrA� indenne ci regalerA� un indimenticabile spettacolo per tutto il mese di dicembre! Occasione speciale per ammirarla sarA� quando “sfiorerA�” la Terra a soli 60 milioni di km, proprio intorno al periodo di Natale (ciA? A? bastato per farle guadagnare il soprannome di Cometa di Natale).

Avremo un mese e mezzo per gustarci i tramonti chiomati. E prima di avviarsi a raggiungere i confini del nostro Sistema SolareA�a circa 50 mila volte la distanza Terra-Sole, nella nube di Oort da cui si pensa sia giunta, forse ci lascerA� un regalo:un nuovo sciame di stelle cadenti a metA� gennaio. C’A? tanta aspettativa sulla luminositA� che potrA� raggiungere in quei giorni. Anche se non diverrA� 100 volte piA? luminosa di Venere, come sembrava dalle prime osservazioni, possiamo giA� ammirarla bassa sull’orizzonte inizialmente alle prime luci dell’aurora. A dicembre supererA� la posizione celeste solare per spostarsi dall’aurora al crepuscolo,A�quindi basterA� guardare sempre basso sull’orizzione ma questa volta nella direzione del tramonto.

E a fine di questo mese, il 30 novembre, vi aspettiamo alle ore 21 per la conferenza “Ison, la cometa di Natale” presso Cascina Linterno in via f.lli Zoia 194 Milano, per scoprire quel che sarA� successo alla cometa dopo i giorni cruciali del perielio, e se la chioma si sarA� sviluppata in tutta la sua magnificenza. Dunque non ci resta che sperare nella clemenza del Sole e in caso volgere di nuovo il nostro… naso all’insA?!

Igor Proverbio

Questa voce è stata pubblicata in Fantafisica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *